WordPress database error: [INSERT command denied to user 'appuntis12056'@'2001:4b78:1001::501' for table 'wp_options']
INSERT INTO `wp_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1500964613.0818090438842773437500', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

Che copy! | Il blog di wow

Il blog di wow

Riflessioni non richieste su giornalismo, politica, economia, televisione

Che copy!

| 3 Comments

Poster choc per gli alloggi studenteschi

Una giovane coppia "costretta" a consumare un rapporto
sessuale nel letto matrimoniale occupato dai genitori

PARIGI – Gli universitari italiani fuori sede lo sanno bene: trovare un tetto per studiare in una grande città non è facile, un po’ per la carenza di strutture, un po’ perché, come raccontato l’ottobre scorso dal CorriereGUARDA) realizzato dall’Unef, il sindacato degli studenti transalpini, in cui si vede una giovane coppia "costretta" a consumare un atto sessuale nel letto matrimoniale occupato dai genitori (di lui o di lei, poco importa). Significativo anche lo slogan: «Alcuni fanno finta che gli studenti non abbiano problemi di alloggio…». gli affitti sono molto salati e spesso senza garanzie di un contratto regolare. Le cose non vanno meglio per i colleghi francesi, talmente disperati da dover fare l’amore nel letto di mamma e papà: almeno così racconta, provocatoriamente, un poster (

Be Sociable, Share!

3 Comments

  1. Ho trovato il tuo intervento cercando un link da passare a quegli ignoranti del Corriere (ai quali ho già scritto) per dare loro una prova tangibile del fatto che quella campagna era già stata fatta in Italia con una foto pressoché identica (credo risalga ad almeno 7 anni fa).

  2. anche io volevo segnalare questa cosa al corriere, ma il loro form per inviare commenti non era funzionante.

    La campagna dell’Udu è sicuramente vecchia di almeno 7 anni, ma penso anche di più… avete mica trovato un’immagine

  3. Eheheh… Caro il mio vecchio Wow, io quella campagna me la ricordo pubblicizzata sui muri senesi. E dire che immaginavo potessimo essere io e te ;)

Lascia un Commento

Required fields are marked *.