WordPress database error: [INSERT command denied to user 'appuntis12056'@'2001:4b78:1001::501' for table 'wp_options']
INSERT INTO `wp_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1501180419.6765069961547851562500', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

Va’ pensiero (sull’ali della megalomania) | Il blog di wow

Il blog di wow

Riflessioni non richieste su giornalismo, politica, economia, televisione

Va’ pensiero (sull’ali della megalomania)

| 1 Comment

E’ più forte di lui. Gli basta avere un microfono davanti al quale monologare su tutti gli argomenti dello scibile umano e il nostro premier Silvio Berlusconi dà il meglio di sè. In questo articolo riepilogativo del corriere e in quest’altro su repubblica trovate tutto il suo pensiero, condensato in slogan pronti per le dichiarazioni pillola ai telegiornali e per tutti i replicanti che volessero farne pronto uso nei confronti degli italiani.

Si comincia con la crisi economica, dove ovviamente è stato lui a convincere tutti a creare un fondo sul modello Usa. Il fatto che la riunione si sia svolta a Parigi e a volerla sia stata Sarkozy non significa ovviamente niente.

L’opposizione che smette di ascoltare il suo monologo sulle riforme è altrettanto ovviamente sfascista e precipita nell’odio sociale. A chi sarebbe indirizzato quest’odio non ci è dato sapere.

Sul tema delle intercettazioni arriva a ipotizzare una manifestazione popolare per dire basta a questa pratica di cui si avvalgono la magistratura e le forze dell’ordine per provare o sventare ipotesi di reato. Ovviamente anche per i reati contro la pubblica amministrazione, leggi concussione, corruzione eccetera eccetera. Il fatto che lui sia indagato per questi reati viene sapientemente taciuto, o diventa prova di persecuzione politica.

L’importante, spiega il premier, è che passi una legge che fa diventare reato sporcare i luoghi pubblici. Questo sì che interessa agli italiani e a un vero stato di diritto, altro che intercettare i delinquenti e i colletti bianchi. Ha aggiunto che In certi casi sembra di stare in Africa. Che mi risulti, in Africa non ci sono graffiti a imbrattare i muri, e comunque il tutto suona vagamente discriminatorio nei confronti di tutta l’Africa, che non è la pattumiera che lei crede essere.

Ultima chicca sulla Georgia, dove, contrariamente a quello che dicono tutti i Paesi della Nato (compreso l’amico George), il nostro premier dice che la reazione di Putin è stata "logica e giusta". Nemmeno i paesi ex sovietici arrivano a questo livello di giustificazione della sproporzionata reazione russa. Senza dimenticare che dobbiamo sempre a Berlusconi lo stop alle truppe da parte del premier russo e il fatto di aver evitato una nuova guerra fredda.

Certo, sicuro.

Si riderebbe di gusto di tale megalomania e sfrontatezza se non fosse per il fatto che domani mattina ascolteremo in stereofonia solo queste dichiarazioni e poci giornalisti di prenderanno la briga di confutare e correggere delle palesi falsità. Molti (quelli che "tengono famiglia") preferiranno riportare fedelmente quanto detto dal premier senza alcuna precisazione, con buona pace della correttezza dell’informazione presso l’opinione pubblica.

Be Sociable, Share!

One Comment

  1. Che onore avere un Premier così. Me lo dico tutte le mattine al risveglio

Lascia un Commento

Required fields are marked *.