WordPress database error: [INSERT command denied to user 'appuntis12056'@'2001:4b78:1001::501' for table 'wp_options']
INSERT INTO `wp_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1501180426.9163498878479003906250', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

Toh! Fini scopre il conflitto di interessi | Il blog di wow

Il blog di wow

Riflessioni non richieste su giornalismo, politica, economia, televisione

Toh! Fini scopre il conflitto di interessi

| 1 Comment

Leggiamo dalle agenzie di stampa che Gianfranco Fini si è ricordato che "il confitto di interessi era urgente ieri, lo è oggi e lo sarà domani", e che addirittura "c’è una certa urgenza di affrontare l’assetto radiotelevisivo".

Ma no! Addirittura! Che tempismo! Ci sono voluti due giorni per farsi un’idea di cosa significava fare politica senza le corazzate del Cavaliere, e per decidere che esiste il problema del conflitto di interessi. Povero Gianfranco! Dispiace solo che se ne sia accorto adesso, dopo 13 anni in cui Mediaset gli ha coperto le spalle. e lui l’ha generosamente ricompensata votando innumerevoli leggi per consentire che continuasse a usare frequenze illegali (caso rete4-europa7) e allargare i propri introiti pubbicitari a scapito dei concorrenti (legge gasparri).

Di questo passo non vorremmo che adesso scoprisse di aver sbagliato tasto nel votare la legge ex-cirielli e tutte le leggi ad personam sulla giustizia.
Sarebbe davvero increscioso scoprire che per 5 anni hanno votato qualsiasi provvedimento potesse fare gli interessi del capo senza fiatare, e i suoi elettori potrebbero essere disorientati, specie da chi inoltre era al family day mentre la sua nuova compagna aspettava un bambino e lui non aveva ancora deciso di divorziare dalla moglie.

Sempre che, come qualche maligno insinua, non si intenda scambiare il Parlamento e le leggi per un bazar, ricordandosi l’importanza di un provvedimento (con la velata minaccia di votare la legge gentiloni) solo per  fare capire la propria importanza e tornare nelle grazie di Berlusconi, e soprattutto delle sue televisioni.

A convincere Silvio riuscirà sicuramente Confalonieri, mentre a convincere Fini a non barattare le leggi dello stato per un posticino nel nuovo centrodestra dovranno essere i suoi elettori.

Be Sociable, Share!

One Comment

  1. Se Fini fosse ancora al governo sarebbe orgoglioso di quello che ha fatto (e lo è). Mi chiedo però perché mai quelli che sono all’opposizione si comportano come degli angioletti, ma quando sono al governo c’è un abisso tra la gente comune e la politica…

Lascia un Commento

Required fields are marked *.