WordPress database error: [INSERT command denied to user 'appuntis12056'@'2001:4b78:1001::501' for table 'wp_options']
INSERT INTO `wp_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1500964962.9516189098358154296875', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

Obama social networker e l’asino che vola | Il blog di wow

Il blog di wow

Riflessioni non richieste su giornalismo, politica, economia, televisione

Obama social networker e l’asino che vola

| 0 comments

Con le sue dichiarazioni alla Hampton University su Ipod, Ipad, Xbox e Playstation Obama definitivamente entra a pieno titolo tra i veri statisti mondiali, un gruppo di gente di cui non puoi far parte se conosci facebook, twitter e altre amenità da perditempo.

Il bello è che ci siamo dovuti sorbire mesi e mesi di discussioni su come Obama ha rivoluzionato il mondo della comunicazione politica, su come sia avanti rispetto agli altri e compagnia trombettando.

Ovviamente non era vero nulla. è stata la capagna di Obama a essere rivoluzionaria, non lui (almeno per quanto riguarda il rapporto e l’uso dei nuovi media).

Si deve a David Plouffe l’intuizione, portata avanti da David Axerold, che questi potessero giocare un ruolo di primo piano nella campagna.

Il resto è solo chiacchiere e personalizzazione esasperata da parte dei giornali mainstream. Che insistono nell’attribuire, anche sul versante economico, a presidenti e amministratori delegati la paternità anche di operazioni in cui non hanno avuto nessun ruolo. Tutta la comunicazione passa da loro e solo da loro, così si fa più clamore e si risparmia la fatica di informarsi su chi fa che cosa.

Quindi avanti con Obama social networker e Berlusconi fan di Facebook. Che poi sia una cazzata chissenefrega.

Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Required fields are marked *.