WordPress database error: [INSERT command denied to user 'appuntis12056'@'2001:4b78:1001::501' for table 'wp_options']
INSERT INTO `wp_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1500964628.1321299076080322265625', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

Le ragioni di Mediaset nel caso Bongiorno | Il blog di wow

Il blog di wow

Riflessioni non richieste su giornalismo, politica, economia, televisione

Le ragioni di Mediaset nel caso Bongiorno

| 0 comments

Credo sia utile riportare a una dimensione più reale il dibattito che si è creato intorno alla figura di Mike Buongiorno, che dopo uno spot promozionale ha tenuto a far sapere che Mediaset non gli ha rinnovato il contratto scaduto a Dicembre.

Michele Serra ne ha scritto stamattina su Repubblica, puntando sull’assenza di commenti sull’avanzata età di Mike, 85 anni, che forse potrebbe anche non avere la presenza scenica di un tempo. Un fatto inconfutabile. Ma tutti abbiamo in mente la televisione fatta da Enzo Biagi anche dopo gli 80 anni, per cui l’anagrafe non spiega tutto.

Bongiorno ha scelto di saltare agevolmente, nonostante l’età, sul carro dei messi alla porta per ragioni inconfessabili, vedi Mentana. E nessuno, forse per il rispetto che si deve ai nonni, gli abbia fatto presente l’oceano di differenza tra la sua figura professionale e quella dell’ex conduttore di Matrix.
Bongiorno è un aziendalista Mediaset della prima ora, uno dei più profondi sostenitori del Berlusconi politico e imprenditore, non un giornalista non totalmente allineato come Mentana.

Mediaset ha quindi tutto il diritto di prescindere dal lavoro di Bongiorno se non lo ritiene più all’altezza dei propri standard. Se gli ultimi programmi di Mike, pur confinati nella nicchia di Rete4, hanno ottenuti risultati molto al di sotto delle aspettative degli investitori pubblicitari, è inutile invocare il sacrilegio.
Chi fa la Tv commerciale deve saperlo. Vale per Veronica Maya, nata nel 1977 e il suo Incredibile! cancellato dopo solo una puntata e a maggior ragione per chi di anni ne ha 85 anni e fa quel mestiere da 60.

Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Required fields are marked *.