WordPress database error: [INSERT command denied to user 'appuntis12056'@'2001:4b78:1001::501' for table 'wp_options']
INSERT INTO `wp_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1501180307.5237019062042236328125', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

Più iscritti che elettori | Il blog di wow

Il blog di wow

Riflessioni non richieste su giornalismo, politica, economia, televisione

Più iscritti che elettori

| 2 Comments

Sul Sole24ore di oggi l’intera pag.15 è dedicata ad alcuni dati che riguardano tutti i partiti a diffusione nazionale o sovraregionale. Ad Incuriosire è soprattutto il dato del numero degli iscritti comparato con il numero dei consensi registrati alle ultime elezioni.

Senza voler fare confronti tra partiti molto strutturati (an, ds, udc) che hanno caratteristiche diverse per esempio da quello radicale (partito leggero per eccellenza) salta all’occhio qualche dato che riguarda i cosiddetti partiti minori, o cespugli, come va di moda chiamarli adesso.

Prendiamo la Democrazia Cristiana per le Autonomie dell’ineffabile Gianfranco Rotondi, un tizio con occhialini che ha i suoi 3 secondi di notorietà quando durante il tg1 delle 20 ripete, avvalendosi di alcuni sinonimi, quello che ha detto Silvio Berlusconi qualche momento prima. La DcA a fronte di circa 70 mila iscritti il partito ha collezionato 285 mila voti alla Camera e 190 mila al Senato. Nemmeno 4 voti per iscritto.

A fare buona compagnia a Rotondi c’è anche l’Udeur di Clemente Mastella : 110 mila iscritti e 534 mila voti alla camera e 476 mila al senato. Un "moltiplicatore" di poco superiore a 4,5 voti per iscritto. 

Il più basso numero di voti ricevuti rispetto agli iscritti spetta però alla Svp (SudTiroler VolksPartei): 182 mila voti alla Camera e 117 mila al Senato, con una media di moltiplicazione che oscilla tra il 2 e il 3.

Altro che partito familiare: la Svp concorre per il primato di poter essere il primo partito con più iscritti che elettori. Sarebbe un grande record. In linea con tutti gli altri record della politica italiana.  

Be Sociable, Share!

2 Comments

  1. Mmh mi sa che la Svp non avrebbe i requisiti per partecipare alla competizione, è un partito a base esplicitamente regionale…pur volendo ogni iscritto dove li va a pescare più di due o tre elettori da convincere?

    Anzi personalmente mi stupisce più che altro quanto sia forte: i sud-tirolesi sono in tutto meno di 500mila e la Svp ha avuto quasi 200mila voti!

  2. ehehehe però anche la svp dovrebbe essere un partito d’opinione.. così com’è il suo è solo voto militarizzato..

Lascia un Commento

Required fields are marked *.