WordPress database error: [INSERT command denied to user 'appuntis12056'@'2001:4b78:1001::501' for table 'wp_options']
INSERT INTO `wp_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1500964825.2009139060974121093750', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

Il discorso di Napolitano e la sua responsabilità verso i giovani | Il blog di wow

Il blog di wow

Riflessioni non richieste su giornalismo, politica, economia, televisione

Il discorso di Napolitano e la sua responsabilità verso i giovani

| 0 comments

Il messaggio del Presidente della Repubblica viene sfruttato politicamente da quei politici ansiosi di “fare le riforme insieme”, soprattutto a destra, dove la voglia di leggi ad personam e di smantellare la giustizia è fortissima, ma anche in alcune zone del Pd.

Però.

Per chi volesse sul sito del Quirinale è disponibile la trascrizione del discorso, in cui si legge “ho detto più volte quale sia il mio pensiero; sulla base di valutazioni ispirate solo all’interesse generale, ho sostenuto che anche queste riforme non possono essere ancora tenute in sospeso, perché da esse dipende un più efficace funzionamento dello Stato al servizio dei cittadini e dello sviluppo del paese. Esse dunque non sono seconde alle riforme economiche e sociali e non possono essere bloccate da un clima di sospetto tra le forze politiche, e da opposte pregiudiziali”.

Le riforme istituzionali non sono quindi seconde, ma nemmeno prime rispetto alle riforme economiche e sociali. E quali sono i temi che hanno occupato l’intera prima parte del discorso del Presidente Napolitano? Il Mezzogiorno e i giovani. Più futuro per i giovani, dare una risposta ai giovani che si interrogano sul loro futuro, non correre il rischio che i giovani si scoraggino, sfruttare le riserve di talento nelle nuove generazioni, garantire l’opportunità ai giovani di formarsi, far emergere i talenti e premiare il merito.

Queste sono solo alcune delle frasi utilizzate da Napolitano per spostare l’interesse della politica sui giovani e il Mezzogiorno, per un tempo ben più lungo di quello riservato alle famigerate riforme.

Però.

Napolitano è un politico troppo esperto per aver commesso l’errore di invertire i temi in scaletta. Il messaggio forte si lancia alla fine dei discorsi, non all’inizio.

Quindi ha scelto consapevolmente la strada che ha scelto, sacrificando le tante belle parole su giovani e mezzogiorno che pure avrebbero potuto avere un dibattito che manca da troppo tempo, sui temi che più colpiscono gli italiani, assolutamente indifferenti al senato regionale o altre amenità.

Sapeva che i politici si sarebbero tuffati nel ricco arrosto delle riforme lasciando a bocca asciutta giovani e mezzogiorno. Per questo doveva dare un segnale di discontinuità. Lui, almeno lui, poteva evitare di volare altissimo e restare terra terra, al livello delle necessità degli italiani.

Non l’ha fatto. E la responsabilità è solo sua

Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Required fields are marked *.