WordPress database error: [INSERT command denied to user 'appuntis12056'@'2001:4b78:1001::501' for table 'wp_options']
INSERT INTO `wp_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1573994844.1736299991607666015625', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

La accendiamo? | Il blog di wow

Il blog di wow

Riflessioni non richieste su giornalismo, politica, economia, televisione

La accendiamo?

| 2 Comments

Fa sempre una certa impressione leggere le cronache delle primarie americane, anche perchè essendo state lanciate due anni prima le candidature, si apprendono particolari fondamentali per la scelta degli elettori.

E’ notizia di ieri che Barack Obama, giovane candidato afroamericano, ha promesso che smetterà di fumare perchè lo ritiene dannoso per la sua immagine e per sè. Le sue dieci sigarette al giorno scandalizzano un Paese che invece non ritiene assolutamente scandalosa la proliferazione di armi domestiche spacciata per maggiore sicurezza, nè il cibarsi di harburger e patatine e salsine dai vari McDonald’s e Burger King, nè le scene di violenza trasmesse alla televisione h24 anche per un pubblico di bambini.

Se a questo si somma l’ipocrisia di quasi tutti i passati presidenti (e relative first lady) che fumavano in privato e negavano di farlo in pubblico ci si accorge che forse tanto nuova non è questa campagna da tutti vista (non ultimo il magazine del corriere di oggi) come all’avanguardia in tutti i sensi. Almeno nei contenuti.

Ma Obama ha sicuramente preso spunto da quell’ex presidente che, per un giochino con un sigaro, stava quasi per giocarsi la Casa Bianca.

Be Sociable, Share!

2 Comments

  1. mi hanno segnalato il tuo blog, perché somiglia al mio (che è http://puntodicritica.splinder.com, vedi tu stesso!) nel senso di unire riflessioni serie ma anche uno stile arguto e diretto.

    non si erano sbagliati, complimenti per il tuo lavoro

  2. Eh si.

    Che dire?!

    Complimenti Vincenzo….

Lascia un Commento

Required fields are marked *.