WordPress database error: [INSERT command denied to user 'appuntis12056'@'2001:4b78:1001::501' for table 'wp_options']
INSERT INTO `wp_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1511349060.7142810821533203125000', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

Capolavoro tattico | Il blog di wow

Il blog di wow

Riflessioni non richieste su giornalismo, politica, economia, televisione

Capolavoro tattico

| 0 comments

I dirigenti del Pd hanno fatto dell’autolesionismo una ragione di vita. Riescono ad essere contro i propri stessi elettori, contro la logica, contro i numeri, contro la storia come se dimenticassero il passato ogni 31 dicembre per tornare freschi e riposati il primo gennaio senza ricordare assolutamente niente del passato.

Ma nell’ultima intervista di Bersani a Repubblica c’è molto di più ed io lo chiamerei con il suo nome: dolo.

Perchè il segretario Bersani sceglie di fare una mega apertura al famigerato Terzo Polo in un’intervista ad un giornale 4 giorni dopo una manifestazione nazionale del suo partito contro il governo? Avrebbe potuto annunciare in quella sede l’intenzione sua e del gruppo dirigente.. Invece no, meglio evitare il prevedibile “buu” che avrebbe accolto quest’ultimo colpo di genio.

Quando poi la lettura dei commenti inferociti dei militanti finirà potrebbe anche dare un’occhiata a questo ragionamento.

Alle prossime elezioni si andrà quasi certamente con questa legge elettorale.

Pdl e Lega potrebbero arrivare insieme al 40% dei voti.

Il Pd adesso galleggia sul 23%, con Vendola e Di Pietro attestati al 6 entrambi (punto più, punto meno).

Il Terzo Polo non dispone di un peso superiore al 10-12%.

Non serve uno studioso dei flussi elettorali per capire che Casini e Fini non sono compatibili in alleanza con Vendola e Di Pietro.

Non serve uno studioso per capire che al Pd serve un Terzo Polo che rubi voti al Pdl, non al Pd. Per rubare voti al Pdl deve essere credibile come Terzo Polo e in grado di intercettare i voti di coloro che non voteranno mai a sinistra. Quindi non deve allearsi con il Pd. Altrimenti finirebbe per drenare solo i voti dei moderati Pd, che finirebbe con il perdere i propri voti a sinistra nell’astensione o a favore di Vendola e IDV e i voti moderati a favore del Terzo Polo. Un capolavoro tattico se si pensa che c’è quel 40% di zoccolo duro da abbattere.

La soluzione più logica è rinforzare la propria alleanza con IDV e Vendola, lasciar perdere il Terzo Polo che avrà il suo scopo nel rubare voti al Pdl e non al Pd in modo da poterci garantire la vittoria. Ovviamente DOPO le elezioni, su temi specifici, nulla in contrario ad alleanze più larghe.

Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Required fields are marked *.