WordPress database error: [INSERT command denied to user 'appuntis12056'@'2001:4b78:1001::501' for table 'wp_options']
INSERT INTO `wp_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1566402891.9676380157470703125000', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

Arridatece Do Nascimiento | Il blog di wow

Il blog di wow

Riflessioni non richieste su giornalismo, politica, economia, televisione

Arridatece Do Nascimiento

| 3 Comments

L’Unione non è riuscita a ottenere, sulla mozione presentata al Senato dalla maggioranza a sostegno delle dichiarazioni del ministro degli Esteri Massimo D’Alema, l’agognata maggioranza, fermandosi a quota 158 rispetto ai 160 voti favorevoli necessari.

Un esercizio interessante è quello di rileggere cosa era stato scritto da tutti i più grandi opinionisti e giornalisti non un anno fa, ma stamattina, sui quotidiani che ancora non sono stati buttati nel cestino. Riprenderli in mano fa capire di quale tipo di "intellighenzia" è fornita il nostro Paese. Roba da far impallidire Nostradamus.

Massimo Franco nella sua rubrica "Nota" sul Corriere (a pag.9) profetizza "è forte la sensazione che la sfida di Massimo D’Alema in Senato oggi sia più facile di quanto si voglia far credere". Rimane per lui "un margine residuo di incertezza, frutto di una possibile gestione maldestra del voto sulle mozioni" ma il più è fatto, a sentire il nostro.

Anche Gianni Vernetti sulla prima pagina di  Europa si iscrive al partito dei gufi: "credo che alla fine la relazione del ministro D’Alema passerà". Nel suo editoriale sul Corriere Franco Venturini non è da meno e parla del "salvataggio del soldato Prodi" come di un fatto acquisito, limitandosi ad un "salvo sorprese". Giusto per poter dire che lui l’aveva detto. (A chi?)

Ma il premio Tafazzi del giornalismo italiano spetta senza alcuna incertezza all’ex-direttore del Corriere, (covo dei soloni per antonomasia) Stefano Folli, prestigioso editorialista del Sole24Ore. Già dal titolo Folli premette di sapere qualcosa che noi comuni mortali non potevamo sapere, ovvero "Perchè oggi il Senato approverà D’Alema (in attesa di Marzo)".

Nell’articolo, in linea con il suo nomen-omen, non si risparmia nelle previsioni, anzi rincara la dose "non ci sono dubbi che i consensi per una risoluzione di indirizzo generale ci saranno". Sprezzante del pericolo (o del ridicolo) parla quindi del discorso che il ministro degli Esteri avrebbe tenuto come di una "cornice a cui ha lavorato a lungo con intelligenza, e che garantirà il successo di Palazzo Madama al governo".

In preda ai fumi divinatori Folli non ha più freni, e quindi per lui  "uscire incolumi da Palazzo Chigi non è solo possibile ma, al punto in cui sono le cose, del tutto prevedibile".

Certo, sì, come no!

Be Sociable, Share!

3 Comments

  1. Dei “volponi”, direi ….
    Ciao, Ale.

  2. Governare come al circo iè megghio che fottere gli taliani

    Baciolemani

    BernardoP

Lascia un Commento

Required fields are marked *.