WordPress database error: [INSERT command denied to user 'appuntis12056'@'2001:4b78:1001::501' for table 'wp_options']
INSERT INTO `wp_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1500567713.6205549240112304687500', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

Garlasco e la passeggiata sui Navigli | Il blog di wow

Il blog di wow

Riflessioni non richieste su giornalismo, politica, economia, televisione

Garlasco e la passeggiata sui Navigli

| 1 Comment

Sembra che l’unico indagato per il delitto di Garlasco, Alberto Stasi, sia stato beccato dai fotografi del settimanale Chi mentre passeggiava per le strade di Milano.

Se siete anche voi tra quelli che penseranno, parafrasando la vecchia rubrica di Cuore, "e chi se ne frega?", rischiate però di perdere un’occasione (anche se una delle tante) di riflettere sulla deriva di quella che continuiamo a chiamare informazione in Italia.

La didascalia si dilunga  nello spiegare come il giovane sembra  "sorridente e spensierato" (è con un gruppo di amici, perchè non dovrebbe sorridere?), addirittura "sottobraccio con una ragazza bionda" (essendo indagato non può toccare nessuna donna, secondo l’autore), e si nota sottotraccia l’immancabile tono di rimprovero verso chi dovrebbe murarsi vivo in casa anche se è indagato a piede libero.

La questione non è se Stasi sia innocente o colpevole, ma se è accettabile che un cittadino debba essere seguito in una passeggiata sui navigli e additato al pubblico ludibrio perchè si fa una risata con gli amici. Esiste ancora la libertà di farsi gli affari propri?

Be Sociable, Share!

One Comment

  1. La libert√§ di farsi gli affari propri finisce dove inizia la voglia di farsi i cazzi altrui della stampa… ;)

Lascia un Commento

Required fields are marked *.