WordPress database error: [INSERT command denied to user 'appuntis12056'@'2001:4b78:1001::501' for table 'wp_options']
INSERT INTO `wp_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1500964918.6514520645141601562500', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

Ci vuole un Fisico | Il blog di wow

Il blog di wow

Riflessioni non richieste su giornalismo, politica, economia, televisione

Ci vuole un Fisico

| 0 comments

Quando si dice il caso.

Nel giorno in cui Luca Badoer dimostra definitivamente, con il suo ennesimo ultimo posto staccato in qualifica, di essere un ex-corridore di Formula 1 (sempre che mai lo sia stato), la prima fila del Gran Premio del Belgio viene occupata da due italiani, Giancarlo Fisichella e Jarno Trulli.

Uno sceneggiatore non avrebbe saputo scrivere meglio una storia che illustrasse la miopia dei dirigenti della Ferrari nel momento in cui è avvenuto l’incidente a Felipe Massa. Ci sono due piloti italiani in Formula Uno che corrono in squadre non di prima fascia. Uno, Fisichella, in una squadra con un budget ridicolo rispetto a quello di Maranello. Costerebbe tanto a Domenicali, Montezemolo e soci chiamarlo alla guida della Rossa e risparmiarci la visione di un pilota straultimo che continua a dire che “l’unico problema è la stampa”, quando in realtà è la sua incapacità di correre a certi livelli?

Fisichella arriverebbe a spron battuto, e la Ferrari non credo non abbia argomenti a disposizione per convincere la Force India ad accettare il trasferimento temporaneo del pilota romano.  Gli unici a essere infelici sarebbero gli inqualificabili commentatori della Formula Uno targata Rai, che non parlerebbero dei piloti italiani in gara nemmeno sotto tortura.

Lo stesso Gianfranco Mazzoni che non trasgredire mai alla norma di pronunciare almeno 20 lodi a gara al presidente Montezemolo e al suo team a cui bisogna risparmiare ogni voce critica per “stare vicini alla squadra” (qualsiasi cosa questo voglia dire).

Intanto prepariamoci a vedere questo gran premio con due italiani tra i protagonisti e un italiano (quello sulla Ferrari) che gira con il freno a mano tirato.

Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Required fields are marked *.